LA VOLONTA’ DEL FIGLIO PUO’ INFLUIRE SUL DIVORZIO?
15845
post-template-default,single,single-post,postid-15845,single-format-standard,bridge-core-2.1.8,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-20.5,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-15681
 

LA VOLONTA’ DEL FIGLIO PUO’ INFLUIRE SUL DIVORZIO?

LA VOLONTA’ DEL FIGLIO PUO’ INFLUIRE SUL DIVORZIO?

La volontà del figlio rispetto alla gestione dei suoi rapporti con i genitori in sede di divorziare può assumere, in taluni casi, un’importanza rilevante. 
Il Tribunale di Firenze, infatti, con la sentenza n. 2945 del 2 novembre 2018, ha deciso di dare un amplissimo spazio alla volontà del figlio rispetto alla gestione dei suoi rapporti con i genitori nell’ambito del divorzio, valorizzando al massimo il suo ascolto ed il contenuto delle sue dichiarazioni, poichè era stato il minore a chiedere espressamente di essere ascoltato e, dinanzi al magistrato, aveva espresso la “ferma volontà” di frequentare i genitori a settimane alterne, in maniera tale da riuscire a mantenere i rapporti con entrambi.
Pertanto, in sede di divorzio non è da escludere che il figlio possa essere ascoltato dal Giudice e che quest’ultimo decida di assecondare le sue legittime richieste di gestione dei propri rapporti coi genitori.

No Comments

Post A Comment