MORTE DELLA MOGLIE: NESSUN RISARCIMENTO AL CONIUGE TRADITORE

15832
post-template-default,single,single-post,postid-15832,single-format-standard,bridge-core-2.1.8,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-20.5,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-15681
 

MORTE DELLA MOGLIE: NESSUN RISARCIMENTO AL CONIUGE TRADITORE


MORTE DELLA MOGLIE: NESSUN RISARCIMENTO AL CONIUGE TRADITORE


Il coniuge che intrattiene una relazione extraconiugale, con la nascita di un figlio, non ha diritto al risarcimento del danno non patrimoniale, derivante dalla perdita del coniuge.
La Corte di Cassazione, infatti n. 31950/18, ha escluso la presunzione di un diritto al risarcimento del danno non patrimoniale in capo al marito (ma vale anche per la moglie), poiché quest’ultimo aveva intrattenuto una relazione extraconiugale, dalla quale era anche nato un figlio tre mesi prima della morte della moglie stessa.
In questo caso il coniuge deve dimostrare di avere effettivamente subito il danno richiesto.

No Comments

Post A Comment